“A Caserta i camorristi avranno il reddito di cittadinanza”. De Luca critica il provvedimento dei 5 Stelle

Una dura affermazione del presidente della Regione Campania

CASERTAVincenzo De Luca, intervenuto alla presentazione di un libro di Marco Leonardi, si lascia andare a delle dure dichiarazioni.

Un affondo nei confronti del governo nazionale, definendolo una banda
“sfrantummati”, ed aggiunge “siamo stati talmente incapaci da mandarli noi al governo dell’Italia“.

Poi arriva il passaggio sul lavoro e soprattutto sul reddito di cittadinanza:

A Caserta nord c’è la manovalanza della camorra e un giovane che fa il palo della camorra avrà anche lui il reddito di cittadinanza“.

Utilizza queste parole il governatore della Regione Campania per criticare il provvedimento voluto dal Movimennto 5 Stelle.