Dopo 5 operazioni muore per una grave infezione. Aperta inchiesta sulla morte di Daniela

SANTA MARIA LA FOSSA – La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha avviato un’inchiesta sulla morte di Daniela Brazza, la 42enne, morta sabato alla clinica Pineta Grande dove era ricoverata.

In base alla ricostruzione iniziale fatta dagli inquirenti la donna è stata operata 5 volte presso una struttura ospedaliera di Napoli per problemi di sovrappeso, ma dopo l’ultima operazione sarebbe stata colpita da un’infezione che le ha causato febbre alta.

Quando è giunta alla clinica Pineta Grande era in condizioni molto gravi, ed è stata trasferita al reparto di Rianimazione dove, però, è deceduta a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni.

Ora le autorità devono fare luce sull’intera vicenda e cercare di ricostruire i fatti per dare giustizia alla famiglia della vittima.