38enne ucciso in un agguato. Forse l’assassino ripreso dalla videocamere

NAPOLI – Una vera e propria esecuzione con 7 colpi di pistola, tra i quali 2 alla testa. Così è stato ucciso Gennaro Tirino nella mattinata di ieri a Legnano.

In base alle indagini degli inquirenti la vittima era già nota alle forze dell’ordine e frequentava assiduamente gli ambienti legati alla malavita.

Nato a Napoli e trasferitosi in provincia di Varese con la compagna e la figlia, ma con un passato burrascoso con la ex moglie, la quale come riporta il sito Internapoli, proprio nei giorni scorsi aveva sporto denuncia ai carabinieri per maltrattamenti.

Dalle prime informazioni ottenute dagli uomini dell’arma Gennaro Tirino alle 8,20 si è presentato al Pepe Bar di via Tasso insieme con due persone, poco dopo sono usciti dal locale ed un istante più tardi avviene l’omicidio.

Ed è proprio in questa direzione che si muovono le indagini, infatti i carabinieri stanno vagliando tutte le immagini delle videocamere del bar e della zona per cercare di recuperare il volto dell’assassino.