Perde l’incasso alla slot ma dichiara di essere stato rapinato. Denunciato camionista

Il suo racconto è stato smentito dalle indagini dei carabinieri

NAPOLI – Finisce nei guai un autotrasportatore, 37enne, di una società di vendita all’ingrosso, originario di Napoli.

L’uomo si è recato ai carabinieri di Venafro dichiarando di aver subito una rapina a mano armata mentre percorreva con il suo mezzo la strada che collega la provincia di Isernia con quella di Caserta, riferendo nel particolare che un’autovettura con due uomini a bordo gli avrebbe tagliato la strada e che uno degli occupanti, parzialmente travisato, lo avrebbe minacciato con una pistola, facendosi consegnare l’incasso giornaliero di circa mille euro.

A seguito delle indagini condotte dai militari, però, è subito apparso che il racconto dell’uomo fosse poco convincente. Infatti dopo una serie di controlli nelle sale slot e nei bar locali, anche grazie all’utilizzo delle immagini di sorveglianza, si è scoperto che il 37enne aveva giocato circa 1000 euro in una sala slot machine di un bar del centro.

Il denunciante, convocato di nuovo in Caserma, e messo dinanzi alle incongruenze del suo racconto, è crollato davanti ai militari, confessando di aver simulato la rapina per giustificare l’ammanco dell’incasso al suo datore di lavoro.

L’uomo è stato quindi denunciato per simulazione di reato.