35enne muore dopo un volo di 40 metri durante un’escursione nel Salernitano

SALERNO – Un grave incidente si è verificato oggi nel salernitano durante una scalata nella grotta del Falco a Corle Monforte.

Uno speleologo di 35 anni, Roberto Giacobbe, infermiere originario della provincia di Foggia, volontario del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico è morto, precipitando nel vuoto dopo che la sua corda si è spezzata durante la scalata.

Un volo di 40 metri che non gli ha lasciato scampo. Il corpo è stato recuperato e con lui tutta la sua attrezzatura posta sotto sequestro e a disposizioni della magistratura, la quale avvierà un’indagine sulla tragedia per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.