30enne Casertano causa incidente e scappa, ma non poteva allontanarsi da casa

Una storia che ha dell'incredibile

GENOVA – Gli agenti della polizia municipale hanno rintracciato e denunciato il conducente che lo scorso 14 marzo aveva provocato un incidente tra via Ivrea e piazza Alimonda e era scappato senza prestare soccorsi.

Nei guai è finito un uomo di 30 anni originario di Caserta che tra l’altro era sottoposto alla libertà vigilata e non poteva allontanarsi dalla sua casa in Campania.

L’incidente era avvenuto di sera: un furgone, che trasportava frutta e verdura, era finito addosso a una macchina ferma al semaforo. L’uomo era sceso dal mezzo, aveva rassicurato i passeggeri feriti ma invece di chiamare i soccorsi si era allontanato abbandonando il furgone poco distante per scappare insieme a una donna che era a bordo. L’indomani la proprietaria del furgone ha chiamato i carabinieri e ha denunciato il furto del mezzo e poi aveva avvisato la municipale per comunicare di avere saputo che il suo furgone era rimasto coinvolto in un incidente.

Gli agenti non hanno creduto alla sua versione e hanno accertato che la donna non ha mai chiamato i militari. Dentro l’abitacolo, inoltre, c’erano una serie di bolle di accompagnamento intestate a un uomo e così sono iniziate le ricerche: i carabinieri di Caserta hanno inviato la foto e l’uomo è stato riconosciuto dai testimoni e dai feriti. I due inoltre erano stati fermati e denunciati una settimana dopo a Caserta per una truffa dello specchietto a un anziano.