26enne si spara alla testa il giorno della laurea. Ricoverato in gravi condizioni

Si sarebbe dovuto laureare oggi. Sconosciute le cause

Immagine di repertorio

SALERNO – Avrebbe dovuto discutere la sua tesi da laurea uno studente 26enne studente della Federico II residente a Mercato San Severino in provincia di Salerno.

Invece ha impugnato una pistola ed è esploso un colpo alla testa. E’ accaduto questa mattina presso la sua abitazione. In base ad una prima ricostruzione dei fatti il 26enne si è chiuso nel bagno di casa e si è sparato alla tempia con una pistola 7.65 browning, detenuta legalmente dal padre.

Si sarebbe dovuto recare a Napoli assieme ai suoi familiari per discutere la tesi di Laurea in Scienze e Tecnica dell’Ambiente nel settore Biologia.

E’ stato ricoverato in gravi condizioni presso l’ospedale di Salerno in coma farmacologico. Gli uomini dell’arma dei carabinieri stanno indagando per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Ancora sconosciute le cause dell’estremo gesto.