13enne muore aspirata dal bocchettone della piscina in un noto hotel di Sperlonga

Avviata l'indagine per ricostruire la dinamica della tragedia

SPERLONGA / FROSINONE – Non ce l’ha fatta la ragazza di 13 anni, Sara F. di Frosinone, che nella giornata di ieri è stata aspirata dal bocchettone della piscina di un noto albergo di Sperlonga.

Un turista americano si era tuffato nel tentativo di salvarla, ma purtroppo la giovane vittima stava già annegando.

Sul posto sono immediatamente giunti i soccorsi del 118 ed è stata trasferita al ‘Gemelli’ di Roma dove, però è morta nel corso della nottata.

Un episodio assurdo sul quale stanno indagando i carabinieri della locale stazione i quali hanno sequestrato la piscina e il vano pompe.

Una tragedia che ha lasciato tutti sotto choc.