UCCIDE LA MOGLIE A COLTELLATE. Si costituisce ai carabinieri

SAN PRISCO – “Ho ucciso mia moglie” Queste le parole di Nicola Piscitelli 55enne di Arienzo che questa mattina si è costituito ai carabinieri di Santa Maria Capua Vetere con il coltello ancora sanguinante. La sua compagna di 59 anni, Rosaria Lentini, è stata trovata morta nella cava Tifatina nel comune di San Prisco. Sarebbe morta a causa delle coltellate subite.

L’aggressore ha raccontato ai militari che poco prima, a seguito di una lite, aveva accoltellato la propria compagna e dopo averla uccisa l’ha messa in un sacco a pelo e portata alla cava. Ora i carabinieri sono sul posto ed hanno, effettivamente, trovato il corpo senza vita della donna, in posizione supina, all’interno di un sacco a pelo riversa sul terreno. Sul luogo sono in corso rilievi e accertamenti da parte dei carabinieri.

Leggi anche