SMANTELLATA BANDA DEL “CAVALLO DI RITORNO”. Operazione dei Carabinieri di Aversa

AVERSA – Questa mattina, nell’ambito dell’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica Napoli Nord, i Carabinieri del reparto territoriale di Aversa hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere e ai domiciliari nei confronti di 7 persone ritenute appartenenti ad un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti, estorsioni, ricettazione e riciclaggio di automobili rubate.

Il provvedimento scaturisce da un’articolata indagine che, iniziata nel marzo 2015, ha permesso di individuare e documentare le attività illecite di un grupp criminale avente come base il quartiere popolare ‘Salicelle’ di Afragola (in provincia di Napoli). A carico degli indagati è emerso un grave quadro indiziario che ha delineato l’esistenza di un gruppo criminale dedito alle estorsioni col metodo del “cavallo di ritorno”.

Il tutto, secondo un consolidato modus operandi caratterizzato dall’iniziale furto di veicoli lasciati momentaneamente incustoditi (nella maggior parte dei casi necessari a piccoli imprenditori per lo svolgimento della loro attività lavorativa), dal successivo occultamento degli stessi e, infine, dal contatto con la vittima (che avveniva sempre da uno stesso telefono pubblico sito in un bar di Fragola) a cui i malviventi intimavano di corrispondere ingenti somme di denaro, previa fissazione di un appuntamento per la restituzione del veicolo. Le somme venivano tempestivamente corrisposte in quanto i piccoli imprenditori avevano l’urgenza di rientrare in possesso dei veicoli per le loro attività.

Leggi anche