SEQUESTRATA AZIENDA BUFALINA A CASTEL VOLTURNO. Multato un altro allevatore a Cancello ed Arnone

CASTEL VOLTURNO/CANCELLO ED ARNONE – I carabinieri della stazione di Castel Volturno congiuntamente ai NAS hanno sequestrato un intero allevamento bufalino della zona. All’allevatore sono stati contestati i reati ai sensi dell’art 255 C. 1 DL n 152/2006 relativo al corretto smaltimento dei reflui, mentre i Nas hanno effettuato il sequestro sanitario dell’intero allevamento bufalino rilevando carenze igienico sanitarie in violazione al Regolamento CE 852/2004 sanzionato dall’art. 6 comma 4 del dlgs n. 193/2007.

Sono inoltre stati rinvenuti 34 bufali senza marchio auricolare in violazione la Regolamento CE 1760/2000, sanzionato dal dlgs n. 58/2004. Tale sequestro si è reso necessario per la tutela e la salvaguardia della salute pubblica. Congiuntamente è stata sequestrata tutta l’area limitrofa all’allevamento di circa 900 metri quadrati adibita a discarica di rifiuti speciali, ai sensi dell’art. 256 comma 3 del dlgs 152/2006.

Un’altra nota azienda zootecnica sita in Cancello Arnone è stata sanzionata per scorretto smaltimento dei reflui, come in una azienda bufalina, sempre a Cancello ed Arnone, è stato effettuato un sequestro preventivo di un’area di circa 1500 metri quadri in cui erano stoccati liquami zootecnici che tracimavano evidentemente nei campi adiacenti adibiti a coltivazione di cereali/ortaggi. Anche in questo caso è stato, l’allevamento è stato sottoposto a sequestro sanitario per la presenza di animali privi dell’obbligatorio marchio auricolare identificativo.

Leggi anche