PERSONE RIMASTE CHIUSE ALL’INTERNO DEL CIMITERO. Denunciato il custode di Arienzo

ARIENZO – I Carabinieri del Comando Stazione di Arienzo hanno deferito in Stato di Libertà, per assenteismo e interruzione di pubblico servizio, il custode del cimitero.

I militari dell’Arma, a seguito di segnalazione, si sono recati in quella via cappuccini dove hanno constatato la chiusura del cancello d’ingresso del cimitero e la presenza di alcuni cittadini all’interno, impossibilitati ad uscire.

Nella circostanza i carabinieri hanno accertato l’assenza del custode sul luogo di lavoro, senza alcuna autorizzazione, il quale avrebbe dovuto espletare il turno 08:00 – 14:00. Sono in corso le procedure per la quantificazione e la restituzione della somma illecitamente percepita.