Omicidio di Massimo Neiviller. Assassino condannato a 24 anni di carcere

Giunge la decisione dei giudici. Accolta la richiesta del pm

SANTA MARIA CAPUA VETERE – I giudici della Corte di Assise di Santa Maria Capua Vetere, hanno condannato a 24 anni di carcere Andrea Krebs.

Si tratta dell’uomo, di origine tedesca, che nel 2016 ha ucciso il titolare di una stazione di servizio di Cellole Massimo Neiviller, originario di Santa Maria Capua Vetere.

In base alla ricostruzione fatta dagli inquirenti, l’omicidio è avvenuto a seguito di una rapinata, armato di coltello, presso il distributore.

Il gestore aveva reagito scatenando la furia omicida di Krebs. Fu identificato anche grazie alle dichiarazioni rese dalla vittima prima di morire ma riuscì a fuggire in Germania evadendo dagli arresti domiciliari.

Fu arrestato dopo due anni ed estradato in Italia.