LE FOTO. Campagna contro la pericolosità dei fuochi d’artificio

CASERTA – Anche quest’anno, il Comando Provinciale Carabinieri di Caserta ha organizzato un ciclo di conferenze per sensibilizzare gli studenti sulla pericolosità dei fuochi d’artificio, problematica particolarmente avvertita in tutta la provincia. L’iniziativa, avviata a fine novembre proseguirà fino al 23 dicembre p.v., in accordo con gli istituti scolastici della provincia, sta raccogliendo, con il passare del tempo, sempre maggiori adesioni ed ha suscitato grande interesse.

Il ciclo di conferenze si sta sviluppato attraverso incontri  tenuti presso scuole elementari, medie e superiori di vari Comuni della Provincia, tra cui: Cesa, Capua, San Marco Evangelista, Marcianise, Sant’Angelo in Formis, Teano, Curti, Maddaloni, Caserta e Castel Volturno. Nel corso degli incontri è prevista la presenza di oltre 4000 studenti, nonché circa 300 tra dirigenti scolastici, personale docente e familiari degli stessi alunni. I Carabinieri dell’aliquota “artificieri antisabotaggio” del Comando Provinciale di Caserta, stanno trattato vari argomenti, in particolar modo, si sta evidenziato il pericolo derivante dall’utilizzo di manufatti pirotecnici illegali e la necessità di agire con cautela in caso di un loro rinvenimento. I militari dell’Arma stanno altresì illustrando i vari riferimenti normativi circa la fabbricazione, vendita e detenzione illegale degli esplosivi.

Di particolare interesse è anche la spiegazione delle le varie tipologie di materiale pirotecnico attualmente in circolazione, che, contestualmente a dimostrazioni pratiche con le attrezzature in dotazione, tra cui il “robot” per la rimozione di ordigni e proiezione di video riguardanti i principali incidenti che si possono verificare con l’utilizzo di fuochi sia illegali che legali, contribuisce alla realizzazione di una fattiva attività di prevenzione.

Altre news: