LA STORIA DI BENEDETTO ALLE IENE. Il giovane di Mondragone che ha fatto arrestare 70 persone

MONDRAGONE – Ieri sera alla trasmissione Le Iene di Italia 1 è andato in onda un servizio dedicato alla storia di Benedetto, un commercialista di Mondragone il quale ha denunciato la camorra per estorsione.

I fatti risalgono al 2012 quando il giovane commercialista decise di costruire su un terreno nella periferia di Mondragone. Come racconta nel servizio televisivo, gli viene intimato di pagare una cifra di 50mila euro per poter iniziare i lavori. Ad un suo rifiuto viene rapito e picchiato, ma lui decide di denunciare tutto ai Carabinieri.

Da quel momento, però, comincia il suo calvario. Collabora con le forze dell’ordine e grazie a lui vengono arrestate 70 persone, tutte affiliate al clan della zona. Rimane vittima anche di un attentato bomba presso la sua abitazione con la perdita della vista dall’occhio destro. Così da allora è perennemente sotto scorta. Lo scopo principale del servizio è quello di chiedere maggiori attenzioni da parte dello Stato, in quanto nonostante gli sia stata riconosciuta la scorta, questa, deve essere riconfermata ogni 6 mesi, vivendo l’incubo in cui un giorno gli venga definitivamente rifiutata.