INCHIESTA NELL’ALTO CASERTANO. 17 indagati tra sindaci e consiglieri comunali

CASERTA – Si allarga l’inchiesta denominata Assopigliatutto che ha visto coinvolti politici e dirigenti dell’Alto Casertano. Negli ultimi giorni sono stati iscritti nel registro degli indagati altri sette sindaci, con notifiche, perquisizioni e acquisizioni di atti da parte della guardia di finanza di Caserta, coordinata dal tenente colonnello Luca Cioffi, e della sezione tutela economia del capitano Eugenio Marmorale.

L’accusa è di turbativa d’asta e nella giornata di venerdi altre dieci persone si sono viste recapitare un avviso di garanzia. Nel mirino delle indagini troviamo consiglieri comunali, dirigenti di uffici tecnici e assessori.

Tutto è partito dall’affidamento tramite atto di somma urgenza, in modo da evitare i bandi e le gare pubbliche, di decine di commesse sempre alla stessa azienda. La lista degli indagati è lunghissima e le indagini sono solo alla fase iniziale.

Leggi anche