INCENDIO DI RIFIUTI PERICOLOSI E PERDITA DI LIQUAMI. 3 arresti e 2 sequestri da parte dei Carabinieri

SANTA MARIA A VICO – I Carabinieri della Stazione di Santa Maria a Vico (CE), in quel centro, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dei reati in materia ambientale, hanno deferito in stato di libertà tre persone del luogo ritenute responsabili di combustione illecita di rifiuti, in quanto sono stati sorpresi a bruciare, su di un terreno di loro proprietà, rifiuti speciali e pericolosi.

Nel medesimo contesto sono stati altresì deferiti due soggetti, rispettivamente di Napoli e di San Felice a Cancello (CE), entrambi ritenuti responsabili di inquinamento ambientale, in quanto, nella specifica circostanza, i militari dell’Arma hanno accertato che due autocompattatori di proprietà della loro ditta, utilizzati per la rsu, parcati sulla pubblica via, nel corso di un trasbordo tecnico di rifiuti categoria umido, presentavano ingenti perdite di percolato che si depositava sul manto stradale.

I veicoli sono stati sottoposti a sequestro.

Leggi anche