GELO E VENTO FORTE IN TUTTA LA CAMPANIA. La protezione civile lancia l’allerta meteo

REGIONALE – La direzione generale per i lavori pubblici e la protezione civile della regione campania, visto e tenuto conto del bollettino meteorologico emesso dal dipartimento della protezione civile, e il bollettino meteorologico regionale odierno (prot.2016.0775206 del 28.11.2011) e l’avviso regionale di avverse condizioni meteo (prot.2016.0775512 del 28.11.2011) emesso dal centro funzionale della regione campania, avvisa i sindaci della regione campania che sono previsti i seguenti fenomeni meteorologici avversi a partire dalle ore dalle ore 20:00 di oggi, lunedì 28 novembre 2016 e per le successive 36 ore.

Zona di allerta 1-3–5-6 e 8 neve e gelate: locali deboli precipitazioni a prevalente carattere nevoso a quota superiore ai 1000 mt. Sui rilievi interni con quota neve in diminuzione nelle ore notturne. Dalla sera gelate a quota superiore ai 700-800 mt. Nelle zone interne. Durante la notte le gelate interesseranno tutte le zone poste a quota di circa 500 mt. Venti forti nord-orientali con locali raffiche; mare: agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Zona di allerta 2-4 e 7 neve e gelate: locali nevicate a quote superiori ai 400 metri. Gelate persistenti a quote superiori ai 500 metri e, dalla sera, anche a quote inferiori.
Zona di allerta 5-6-7-8 neve e gelate: locali deboli precipitazioni a prevalente carattere nevoso a quota superiore ai 1000 mt. Sui rilievi interni con quota neve in diminuzione nelle ore notturne. dalla sera gelate a quota superiore ai 700-800 mt. Nelle zone interne. Durante la notte le gelate interesseranno tutte le zone poste a quota di circa 500 mt. Invita i sindaci della regione campania, di adottare ogni utile provvedimento previsto dalle rispettive pianificazioni per contrastare il fenomeno delle gelate e nevicate ai fini della sicurezza stradale e per evitare possibili condizioni di isolamento. Di collocare ogni utile dispositivo di segnalazione, in particolare nelle zone sensibili, circa la possibilità delle insidie dovute al manto stradale ghiacciato. Si esortano gli organi delle forze dell’ordine al controllo dell’applicazione degli obblighi di circolare con pneumatici da neve o con catene a bordo in particolare per i veicoli diretti nelle zone interne. Di allertare le proprie strutture assistenziali per fornire eventuale soccorso e assistenza alle fasce fragili della popolazione, persone in stato d’indigenza e ai senza fissa dimora. Inoltre, in considerazione della previsione di venti forti con locali raffiche, si raccomanda di prestare attenzione alle aree a verde pubblico e alle strutture soggette a sollecitazioni dei venti. Infine, per quanto attiene alle condizioni del mare, sindaci dei comuni costieri e delle isole, sono invitati ad elevare lo stato di vigilanza per le zone costiere e le marine esposte a nord –est.

Leggi anche