DA FUOCO ALL’APPARTAMENTO DELLA EX. Rimane ustionato, inoltre…

SCAMPIA – Doveva essere una vendetta nei confronti della ex, invece, gli si è ritorto tutto contro. Stiamo parlando dell’episodio di ieri pomeriggio, quando un pregiudicato agli arresti domiciliari si è recato a casa della sua ex, sapendo che nell’abitazione non si trovava nessuno, così l’ha cosparsa di benzina ed ha appiccato il fuoco. Ma qualcosa è andato storto, le fiamme sono divampate velocemente ustionando anche l’uomo al volto e alle mani.

Il fatto è avvenuto al quarto piano di un edificio di via Ghisleri, a Scampia, e le fiamme hanno distrutto l’appartamento senza però causare danni allo stabile. Poco dopo agli agenti di polizia è arrivata la notizia di un uomo ricoverato per ustioni diffuse al viso e al corpo, così partono le indagini, le quali hanno appurato che si trattava proprio del piromane.

L’uomo, ora, è accusato di incendio, evasione, false attestazioni ed inoltre denunciato per sostituzione di persona e falso ideologico commesso da privato in atto pubblico e atti persecutori. Il 38enne si trova ancora ricoverato presso l’ospedale.

Leggi anche