I FATTI. STUPRO DI GRUPPO A CASERTA. Arrestato un avvocato e due fratelli

CASERTA –  I reati risalgono agli anni 2003-2005, quando due ragazze brasiliane, una delle quali baby sitter, in base alla sentenza del giudice della corte di Appello di Napoli, sarebbero state violentate più volte dal branco.

In base alle indagini Fulvio Piscitelli, insieme ai due fratelli Giuseppe e Gianluca Iervolino, in almeno due occasioni, hanno violentato le ragazze sotto l’effetto di stupefacenti e la minaccia di una pistola, intimando loro di non rivelare niente a nessuno. Ma le ragazze sporsero denuncia e nel 2006 scattò l’arresto dei tre uomini.

I due fratelli sono tutt’ora detenuti presso il carcere di Benevento per gli stessi reati, invece Piscitelli nel 2006 venne rilasciato grazie ad in ricorso in cassazione, successivamente rigettato. Così scappò in America fino ad oggi, quando le autorità americane lo hanno espulso in quanto immigrato clandestinamente. All’arrivo presso l’aeroporto di Roma è stato arrestato dagli agenti di Polizia e i Carabinieri di Caserta.