Casertano in ginocchio. I danni. Vento oltre i 100 km/h. Prorogata Allerta Meteo. FOTO

Si registrano danni in quasi tutte le città. Decine gli interventi dei vigili del fuoco

REGIONALE – Data la situazione meteorologica la Protezione Civile della Regione Campania ha prorogato l’allerta meteo fino alle 24 di domenica.

Le previsioni sono di forti venti nordorientali, mare agitato al largo e lungo le coste esposte. con possibili mareggiate.

Il vento soffia con una velocità tra i 40 ed i 60 km all’ora e fino a 70 km sulle montagne e nelle zone interne della regione.

Numerose richieste di intervento per caduta di alberi sono giunte al centrali dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Napoli e Caserta. Non si segnalano, per ora, feriti.

A causa del forte vento nel Porto di Ischia due motonavi si sono urtate durante la manovra di attracco. Non ci sono stati feriti.

LA SITUAZIONE NEL CASERTANO:

Molte zone dell’Alto Casertano, fino in pianura sono state interessante da nevicate e raffiche di vento.

Neve molto debole anche su Caserta, Capua, Marcianise e Aversa. La direzione della Reggia di Caserta, in termini preventivi, ha disposto la chiusura del parco. Si registrano alberi caduti in Piazza Padre Pio e via Gemito.

A Santa Maria Capua Vetere il vento ha sradicato la canna fumaria di un ristorante all’interno dell’anfiteatro, crollati anche alcuni cartelli pubblicitari. Situazione molto critica anche a Vitulazio, Bellona e Pignataro Maggiore, dove in località S. Pasquale, nei pressi del santuario delle Suore degli Angeli la strada è stata chiusa al traffico a causa di circa trenta pini sradicati dal vento.

Sulla Telesina sul tratto di Caianello il traffico veicolare sta subendo delle deviazioni a causa dell’improvviso crollo di un traliccio all’altezza di Vairano e Pietravairano.

A Casagiove in Piazza degli Eroi, sarebbero crollati degli alberi, mentre nel Parco Primavera un lampione, piegato dalla furia di Burian, è finito sulle auto.

A Lusciano sono crollati alcuni fili dell’alta tensione, direttamente in strada.

La situazione non migliora negli altri centri urbani. Seguiranno eventuali aggiornamenti.