HANNO AVVELENATO LE TERRE TRA TRENTOLA E VILLA LITERNO. Condannati a 9 e 3 anni di reclusione

AGRO AVERSANO – I giudici ieri, con la sentenza del collegio C, seconda sezione, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere hanno condannato per il reato di disastro ambientale Generoso Roma e Vincenzo Ucciero, rispettivamente ad otto anni di reclusione e a tre anni. L’inchiesta era partita su indicazione del pm della Procura di Santa Maria Capua Vetere, Donato Ceglie che riuscì a scoprire il metodo Siser.

I due imputanti tra il 2004 e il 2005, come dichiarato dalla sentenza, hanno avvelenato le campagne di Trentola Ducenta, Villa Literno, Casal di Principe, San Tammaro e Giugliano in Campania.

Siser era il nome dell’azienda di Villa Literno gestita dai Roma, la quale avrebbe dovuto gestire i fanghi delle griglie dei depuratori in compost, ma in realtà faceva tutt’altro. I fanghi venivano gettati di notte nelle campagne in località «Pantano» tra Trentola Ducenta e Villa Literno, ed anche in alcune zone del napoletano.

Leggi anche